Gli enti pubblici proprietari di strade aperte al pubblico transito, sono ritenuti custodi e in quanto tali direttamente responsabili in riferimento alle situazioni di pericolo immanentemente connesse alla struttura o alle pertinenze della strada. La Pubblica Amministrazione è tenuta a far sì che il bene demaniale non presenti per l’utente una situazione di pericolo occulto, cioè non visibile e non prevedibile, che dia luogo al così detto trabocchetto o insidia stradale. Per far valere la responsabilità presunta del custode ex art. 2051 cod. civ., il danneggiato ha l’onere di provare il nesso causale fra la cosa in custodia ed il danno, ossia di dimostrare che l’evento si è prodotto come conseguenza normale della particolare condizione, potenzialmente lesiva, posseduta dalla cosa; ciò è essenziale al fine di individuare la condotta colposa imputabile all’Ente convenuto su cui fondare una eventuale declaratoria di responsabilità per ottenere un risarcimento.

Consulenza gratuita

Sei stato vittima di un Incidente in Luogo Pubblico?
Se il tuo caso ha i requisiti descritti compila il modulo di contatto.

Nome*

Cognome*

Telefono

Email*

Città*

Descrivi il caso

Accettazione Privacy Policy

Verrai ricontattato il prima possibile